Antonio Marras Autunno Inverno 2018 2019. Viaggi, viaggi e ancora viaggi

Le giacche sono state “smontate”, lavate, per dare un effetto infeltrito e rimodellate, i materiali riciclati sono impreziositi da ricami, patchwork e pizzi che arrivano dalla lingerie femminile.
Si mescolano volumi, forme, fantasie e tessuti. Tes­suti che arrivano direttamente dalle sartorie dei sarti na­poletani nei grigi e nei marroni sono tagliati da jacquard tappezzeria in velluto devorè tipiche di scialli passati da madre in figlia. Le giacche da uomo in piede de poule e prince de Galles sono ingentilite da pizzi e gioielli. Frammenti di ricami estrapolati da laboriosi e infiniti lavori femminili e stralci di pizzo Chantilly sono acco­stati a tessuti tecnici e gessati neri. E stampe di fiori in voile leggerissimo si accoppiano a pois, righe e quadri a formare plissè infiniti. Poi ruote, volant, ruches, inserti, ricami, strass, fiocchi , pietre preziose di tesori scomposti. Tulli, tantissimi e voluminosi tulli. Abiti da gransera per ballare e ballare. Animalier e velluti e rose, incrostazioni di pizzo macramé, ricami e intarsi su felpe, maglie, pel­liccie e trench.

Andrea Baioni for Antonio Marras

Andrea Baioni for Antonio Marras

Andrea Baioni for Antonio Marras

Andrea Baioni for Antonio Marras

Andrea Baioni for Antonio Marras

E i colori sono da “drama”: rosso/passione, nero/go­tico, bianco/candore, ecrù/stabilità, grigio/rigore e i tor­tora/terra amara.
Tessuti in apparenza distanti tra loro per un’assur­da alchimia si accoppiano, si accordano, raccontano il viaggio. Scomponendosi e ricomponendosi, si fondono. Elementi che arrivano da lontano con elementi delle ter­re di passaggio e della terra d’arrivo e raccontano storie di trasformazione, di cambiamento.

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi ADVERSUS ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

 
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE