Come conquistare una modella: le regole d’oro

Nicolò Casini con modelle
Nicolò Casini con modelle

Passano la loro vita tra un set fotografico ed una passerella calcando i più famosi red-carpet: loro, le modelle, sono icone irraggiungibili nei sogni di moltissimi di noi. Di Marco Zorzetto

Se per l’uomo comune conoscerle e frequentarle può essere un’impresa ardua, c’è chi pensa che, al contrario, niente è impossibile, nemmeno conquistare una modella: ne parliamo con un vero esperto,  Nicolò Casini, PR di grandi eventi internazionali, che ci svela tutti i segreti e i retroscena del magico mondo della moda, rivelandoci qualche prezioso segreto sul come catturare l’attenzione delle “cover-girls” più ambite:

Com’è lavorare con le modelle?

E’ un lavoro stimolante ma devi anche essere dotato di grande pazienza:  tante ragazze sono molto giovani e per rapportarsi nel modo giusto con loro devi essere rassicurante, saperle capire e “proteggerle” quanto basta; Spesso arrivano a Milano da paesi lontani e sono quindi spaventate, un po’ diffidenti. Non sanno come muoversi… e si perdono per la città. Per trattare con loro devi trasmettere sicurezza e avere uno spirito sempre giovane e dinamico…come loro!

Nello specifico come vengono coinvolte nel tuo lavoro?

Organizzando eventi internazionali, ho spesso a che fare con brand del mondo del Fashion i quali mi chiedono l’indosso di abiti da parte delle modelle più cliccate in rete per accrescere la visibilità sul web. In sostanza faccio da tramite tra le case di moda e le modelle, che possono così permettersi abiti da sogno “viralizzando” in rete le foto agli eventi più glamour. In aggiunta, spesso organizzo shooting fotografici e questo mi porta a stretto contatto con donne favolose.

Nicolò Casini con modelle
Nicolò Casini con modelle

Sono ragazze davvero cosi inaccessibili come si pensa?

In genere di natura sono piuttosto diffidenti e tendono quindi a rapportarsi con maggiore confidenza con le persone del loro ambiente: fotografi, stylist, truccatori, agenti ecc… Se sei nell’ambiente della moda sei sicuramente più agevolato a poterle conoscere e quindi frequentare. Non è però una questione di snobismo, è solo questione di probabilità, come in tutti gli ambienti. Sfatiamo però il fatto che le modelle siano donne inaccessibili, basta saperle incuriosire!

Quindi esistono dei trucchi per poterle conquistare ?

Certo, sono donne come le altre, ed è un pregiudizio piuttosto limitante pensare che non possano essere incuriosite dai “non modelli”.  Il trucco sta nel sorprenderle, nel dimostrare loro che siamo interessati alla loro persona e soprattutto alla loro provenienza. Appassionarsi al loro paese di origine e scoprirne le usanze è un buon modo per poterle avvicinare. Più che dall’aspetto di un uomo, spesso queste ragazze sono interessate dalla cultura e dal modo di fare.

Entriamo nel tecnico, quali consigli ci dai?

In primis opterei per un approccio indiretto, meglio farsi presentare da qualcuno anziché piombarsi sulla prima che capita. E’ un modo discreto per arrivare alla tua preda. Secondariamente non puntare sui complimenti, quantomeno non su quelli più banali legati al loro aspetto; Orientarsi verso altre qualità che vi colpiscono come la personalità, il sorriso, la freschezza. In terza battuta direi di mostrarsi sicuri di se stessi che non significa diventare spavaldi ed arroganti ma pensare di poter piacere a prescindere da chi siamo e da come siamo, utilizzando un po’ di mistero nel proporci.

Nicolò Casini
Nicolò Casini

L’errore da evitare?

Puntare sui soldi… è l’errore che tutti fanno. Bisogna partire dal presupposto che le modelle, soprattutto se di alta moda, sono abituate ad un certo tipo di ambiente e non hanno quindi bisogno di farsi abbagliare dal riccone di turno (il più delle volte finto) che le vuole intortare con qualche auto di lusso ed una casa al mare. Quindi non puntate sui portafogli se volete differenziarvi e far colpo sulla vostra donna dei sogni!

Cosa diresti a tutti gli uomini che si sentono intimoriti da una bella donna?

Di non essere impauriti da tanta bellezza: spesso, proprio perché cosi apparentemente irraggiungibili, le modelle non vengono corteggiate dagli uomini normali… e questo è un  grande errore! L’aspetto fisico fa la sua parte, è innegabile, ma il modo in cui le seduci fa la vera differenza. Gli approcci stupidi del tipo “come sei bella” o similari non funzionano… siate più originali, fatele divertire e soprattutto abbiate self-control pensando di avere davanti una persona normale… che poi è quello che sono!

Come sono al di fuori della vita lavorativa e dove si può maggiormente trovarle?

Come ho detto sono ragazze lontane da casa, spesso sole in un paese che non conoscono, quindi piuttosto riservate e poco propense alla confusione. Ci sono quelle che tra un casting e l’altro vanno continuamente in palestra e ci sono invece quelle fissate con l’alimentazione che non escono a mangiare per paura di ingrassare. I luoghi per trovarle maggiormente sono le grandi palestre nel centro città e i party internazionali infra-settimanali con clientela estera.

Nicolò con il proprietario di Decathlon, Thomas Leclercq all'evento amafAR all'eden rock di Cannes
Nicolò con il proprietario di Decathlon, Thomas Leclercq all’evento amafAR all’eden rock di Cannes

Parliamo proprio del mondo della notte: dal 17 al 28 maggio 2017 sarai a Cannes, per il festival del Cinema ad accompagnare attori, registi e personaggi del Jet-Set.  Come nasce questa professione?

Inizialmente andavo a Cannes come spettatore, in seguito, spinto dalla mia passione, sono passato all’organizzazione: ora allieto la vita a personaggi di spicco ai quali affitto ville, gestisco spostamenti, recluto celebrities e realizzo eventi privati all’interno delle residenze di lusso, creando connessioni utili alla nascita di nuovi business.

In cosa consiste quindi  il tuo lavoro?

Sono planner degli eventi privati per clientela selezionatissima: nella promozione mi occupo di coinvolgere persone del Jet-set internazionale favorendo la partecipazione di Celebrities, influencer e referenti accreditati dell’alto business;  Nell’organizzazione invece seguo come se fossi un “regista” il coordinamento del tutto, ideando il tema della serata e offrendo tutti i servizi accessori collaterali all’evento stesso come il catering, i transfer, l’accoglienza con hostess e l’intrattenimento.

Quali sono gli eventi più gettonati dalle Celebrities durante la kermesse?

Ne ricordo alcuni tra i più rinomati:  l’evento benefico di raccolta fondi per la ricerca sull’AIDS amfAR ambito da tutti ma blindatissimo nella partecipazione; Una cena può costarti qualche centinaia di migliaia di euro… Altri eventi molto gettonati sono Chowpard e De Grisogono.

Nicolò in compagnia di Trey Songz, a cui ha organizzato il compleanno
Nicolò in compagnia di Trey Songz, a cui ha organizzato il compleanno

Anche gli eventi privati nelle residenze dell’entroterra sono cosi inaccessibili?

Certamente, anche in questo caso, non tutti possono parteciparvi: sei invitato solo per passaparola attraverso amici o conoscenti, il giusto contatto fa la differenza: qui entro in gioco io che indirizzo i miei clienti sul riferimento giusto per avere accesso al party!

Con quali personaggi del Jet-Set hai avuto modo di collaborare al Festival?

Ho incontrato molti personaggi ma quelli che mi sono rimasti più impressi sono Trey Songz, a cui ho organizzato il compleanno, Silvester Stallone a cui ho offerto parte dei miei servizi durante una sua festa e Leonardo Di Caprio.

Quali sono gli ingredienti  per il buon esito di un evento esclusivo?

Creatività, lusso con un tocco di fashion,  attenzione al dettaglio,  e selezione: il vecchio detto “pochi ma buoni” si addice all’attenzione che devi porre nel selezionare gli invitati. La buona riuscita di un party esclusivo sta proprio nelle persone coinvolte.

Qual’è l’evento di cui hai il più bel ricordo? 

Un evento a Cap d’Antibes, vicino Cannes, organizzato per un film producer, in una villa affacciata sulla costa: una vista spettacolare, una piscina gigantesca ed invitati da sogno: in questo caso, posso dire di aver veramente toccato con mano il magico mondo di Hollywood!

Nicolò Casini premiazione di Miss Fashion Universe
Nicolò Casini premiazione di Miss Fashion Universe

Quale consiglio daresti ai nostri lettori per essere un perfetto “viveur” del mondo della notte?

Le regole sono poche e molto semplici: avere stile, apparire ma senza esagerare: no alcol con conseguenza atteggiamento riservato e non pacchiano da “Italiano in vacanza”.  Lo stile ti apre le porte ovunque.

Nicolò Casini
Nicolò Casini

Stile o Denaro, cos’è più importante al giorno d’oggi per accedere a determinati ambienti?

Come ho detto, ribadisco che lo stile è la chiave per accedere al Jet-set. Puoi avere tanto denaro ma  in certe situazioni, soprattutto le più d’elite, quello non ti apre le porte. Come per le donne, anche per gli uomini è importante avere anche un buon aspetto fisico, curato e sempre a puntino.  E poi, l’educazione, quella è determinante.

Il look perfetto per il mondo della notte?

Per gli eventi di alto gala è necessario rigorosamente lo smoking, mentre per un aperi-cena o per una cena più easy abito a giacca e camicia, con un dettaglio che fa la differenza. Non dimentichiamo che gli abiti da uomo sono spesso similari tra di loro, di conseguenza consiglio di differenziarli con un particolare come l’occhiale giusto o una pochette coordinata. Una dritta: Non indossare cravatta e pochette coordinate nello stesso tessuto e fantasia, il risultato sarebbe “finto chic”. Se proprio non potete farne a meno di abbinare il fazzolettino alla vostra cravatta, fate in modo che si tratti solo di un richiamo di colore.

Marco Zorzetto per ADVERSUS

Se ti piace leggere ADVERSUS, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.