Elsa Hosk. La bambola bionda che non potrete mai permettervi di avere

Se vi piacciono bionde, algide, alte e magari anche un po’… scusateci… patate… allora è molto probabile che la (top) model Elsa Hosk sia nella vostra lista di donne da desiderare (e da non poter mai avere, chiaramente).

 

Elsa Anna Sofie Hosk è una modella che arriva direttamente dalla fredda Svezia e al momento – anche se in questi casi non si sa mai per quanto – fa parte di quel gruppo non troppo ristretto di modelle che godono di milioni di followers (che brutta parola…) su internet, instagram, snapchat fate voi.

A post shared by elsa hosk (@hoskelsa) on

Milioni di followers interessati soprattutto alla sua opinione sulla questione geopolitica e sull’andamento delle borse asiatiche… sicuramente. Nulla a che fare con i selfies in mutande e reggiseni push up che vediamo sfogliando la sua pagina instagram, ad esempio.

Elsa Hosk backstage alla sfilata Victoria's Secret 2016 - Photo Courtesy of Victoria's Secret
Elsa Hosk backstage alla sfilata Victoria’s Secret 2016 – Photo Courtesy of Victoria’s Secret

Come praticamente tutte le sue colleghe, ormai avere un largo seguito di fans su una piattaforma social, ai quali somministrare prodotti e brands seminascosti tra una foto sexy e l’altra è diventato un requisito fondamentale per poter lavorare bene. Non hai un paio di milioni di followers su instagram…? Allora non sei nessuno! (Seriously? ndr – ma credeteci, ormai alle modelle viene sempre richiesta una forte presenza social perché devono promuovere anche attraverso i propri social i prodotti che le pagano… incredibile, triste, ma vero)

D’altronde Elsa è una modella che pur avendo sfilato per alcuni – ma ultimamente nemmeno troppi se poi andiamo a vedere – stilisti di nome, ha ‘sfondato’ grazie al fatto di essere una delle modelle di Victoria’s Secret, incarico che ricopre con religiosa dedizione promuovendo ora questo ora quel prodotto del brand nei suoi selfies, chiaramente ben piazzati tra un autoritratto in mutande nel bagno di un albergo cinque stelle ed un primo piano alle sue labbrone, sicuramente naturali.

Elsa Hosk - Ermanno Scervino FW 2017 2018 -Foto Mauro Pilotto
Elsa Hosk – Ermanno Scervino FW 2017 2018 -Foto Mauro Pilotto

Siamo nell’era delle ‘influencers’ dopo tutto, che sono poi le venditrici porta a porta del 21esimo secolo, solo che invece di suonare il campanello si presentano seducenti sul display del vostro smartphone…

Detto questo, e dopo la doverosa presentazione della modella sotto esame questa settimana, passiamo a snocciolarvi qualche dato più preciso sulla carriera di Elsa Hosk.

Due momenti importanti nella carriera di Elsa Hosk sono stati senza dubbio la campagna pubblicitaria di Guess con Ellen von Unwerth e (soprattutto) il fatto di essere diventata una Victoria’s Secret Angel.

Elsa Hosk - Max Mara FW 2017 2018 -Foto Mauro Pilotto
Elsa Hosk – Max Mara FW 2017 2018 -Foto Mauro Pilotto

Svedese, lo abbiamo detto, Elsa Hosk (1988) fa la modella part-time da quando ha 14 anni. Prima di iniziare la carriera di modella full-time ha fatto la giocatrice di basketball a livello professionistico per un paio di anni (è alta 178cm circa) e a questa carriera sportiva va probabilmente attribuito il merito di un fisico così scolpito e – per il momento – sodo.

Elsa Hosk - Ermanno Scervino SS 2017 -Foto Mauro Pilotto
Elsa Hosk – Ermanno Scervino SS 2017 -Foto Mauro Pilotto

Accanto alla carriera più tradizionale di modella, Elsa Hosk è anche apparsa in vari film, lungo e cortometraggi piuttosto sconosciuti, ma se tanto ci da tanto… forse dovremo prepararci a vedere il suo nome anche sulle locandine di qualche film più importante. Fino a Cannes, quest’anno ci è arrivata. La strada la sa. Staremo a vedere.

ADVERSUS

Se ti piace leggere ADVERSUS, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.