Chi – Hillary a parte – ha perso le (s)elezioni americane?

anchormanSenza dubbio il colpo più grosso – a parte Hillary – lo hanno subito i grandi network televisivi americani da ABC a NBC a CNN a FOX al resto della compagnia, e i grandi quotidiani come il New York Times, il Wall Street Journal, il Washington Post. Hanno tutti fatto campagna elettorale per Hillary, hanno tentato di influenzare le masse come sempre, ma questa volta qualcosa non è andata per il verso giusto.


Se ti piace ADVERSUS iscriviti alla nostra newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti via email. Fai click qui per iscriverti.

Questa volta qualcosa non ha funzionato. Forse grazie a internet, ai social media nonostante tutto, forse anche grazie a quelli che vengono definiti ‘Alternative Media’ e cioè quei siti e quegli opinionisti che non fanno parte del circo mediatico ufficiale, e che stanno facendo il salto di qualità. Da alcuni sondaggi molto recenti emerge che solo il 6% degli americani ritiene di potersi fidare delle notizie proposte dai grandi network. E in Italia?

I media italiani si sono comportati come sempre, come dei barboncini che obbediscono agli ordini del padrone che dall’altra parte dell’Atlantico comunica la linea da tenere. Questa volta, come sempre ma forse ancora di più, hanno fatto un pessimo lavoro. Complimenti.

Se volete iniziare ad informarvi anche voi senza per forza dover passare dai canali ufficiali, provate alcuni di questi siti. Sono tutti in inglese, ma se qualcuno conosce dei siti italiani davvero validi ed originali, fatecelo sapere, saremo lieti di allargare l’elenco

SITI DI INFORMAZIONE

ZERO HEDGE http://www.zerohedge.com/
MATT DRUDGE http://drudgereport.com/
CORBETT REPORT https://www.corbettreport.com/
GLOBAL RESEARCH http://www.globalresearch.ca/
COUNTERPUNCH http://www.counterpunch.org/
RT https://www.rt.com/

IN ITALIANO

COMEDONCHISCIOTTE http://comedonchisciotte.org/

ADVERSUS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.