Il segreto della seduzione? Sta nella creatività e nell’originalità

Come usare fantasia e creatività per attirare l’interesse di una ragazza. Spunti semiseri e rimandi a lavori scientifici che forse tutto farebbero bene a tenere a mente.

Il segreto della seduzione? Sta nella creatività e nell’originalità
Il segreto della seduzione? Sta nella creatività e nell’originalità

Da quando intorno alla metà degli anni 2000 (intorno al 2004) è uscito il primo libro dedicato esplicitamente all’arte della seduzione (stiamo parlando di The Game di Neil Strauss, che è stato seguito da una valanga di libri analoghi, canali YouTube e programmi televisivi) il rapporto tra uomini e donne non è stato più lo stesso, almeno quando si parla di seduzione.

Se prima a condurre il gioco (il concetto di “game” vale sia per lui che per lei) della seduzione erano le signore che con uno sguardo o un sorriso erano in grado di comunicare al prescelto che aveva il permesso nonché il privilegio di avvicinarsi… a partire da quegli anni le regole sono cambiate parecchio.

Da quando Neil Strauss e il suo compare Mystery hanno prima decodificato e poi pazientemente ricodificato ogni fase della seduzione, milioni di ragazzi e di uomini si sono messi al lavoro. Si sono messi a studiare come forse a scuola non avevano mai fatto, e a far pratica.

Concetti come ‘opening the set’, ‘opener’, ‘negging’, ‘kino escalation’ eccetera… sono entrati a far parte del bagaglio di ogni giovanotto di belle speranze in cerca di avventure. E il bello è che le tecniche funzionavano! O meglio funzionano ancora, ma passato l’effetto sorpresa dei primi tempi anche le esponenti del gentil sesso si sono adeguate, e si sono fatte più furbe. Conclusione? Le cose sono tornate più o meno come prima.

Più o meno.

Perché ‘The Game’ ha stimolato l’interesse di psicologi e ricercatori – quelli veri – ed ha messo in evidenza una serie di reazioni della psiche umana che forse fino a quel momento non erano state approfondite in maniera adeguata. Di certo non erano mai prima state applicate con metodo quasi scientifico all’arte della seduzione.

E così sono stati svolti molti studi scientifici per approfondire le tecniche empiricamente sviluppate da Neil Strauss e Mystery ed una delle conclusioni più interessanti è che in effetti nel gioco della seduzione è la creatività che determina il successo di un approccio (fate click qui per uno dei molti lavori scientifici su questo argomento https://www.nature.com/articles/srep40871 ).

Per creatività, traducendo il discorso nel linguaggio del Pick Up Artist, si intende il saper dire la frase giusta al momento giusto per iniziare la conversazione (opener), saper evitare quei melensi e penosi complimenti tipo ‘hai degli occhi stupendi e volevo dirtelo’, saper far scendere il gelo nella conversazione quando non sta andando come dovrebbe (freeze out technique), farla sentire in competizione con le altre o non farle capire che è lei quella che interessa (indirect game), evidenziare qualche suo difetto senza mai nominarlo (negging) per toglierle un po’ di sicurezza… e così via.

Se abbiamo stimolato la vostra curiosità, provate a cercare alcune delle parole chiave che abbiamo usato in questo articolo e ad approfondire il discorso. Dal punto di vista della ricerca scientifica, naturalmente.

ADVERSUS

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi ADVERSUS ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

 
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE