La dieta non dieta

La dieta non dieta
La dieta non dieta

Chi non sta pensando al modo più rapido ed indolore per rimettersi in forma in vista della primavera (ma soprattutto dell’estate e tutto ciò che ne consegue) alzi la mano! Come pensavamo… pochissime mani alzate, moltissimi invece quelli che stanno pensando: vediamo cosa ci propongono adesso…

E infatti in questo articolo vogliamo affrontare un argomento che non mancherà di suscitare l’interesse di chi sta cercando di rimettersi in forma e magari non ha voglia o tempo per seguire complicate e a volte stressanti diete dimagranti. Infatti ciò che vi proponiamo nelle righe che seguono è un modo semplice, indolore ed efficace per perdere i chili di troppo, senza nemmeno farci caso. O quasi.

 

La chiameremo ‘la dieta non dieta’, più una serie di regole di vita da seguire con attenzione che altro. Regole che se seguite con costanza vi porteranno a modificare le vostre abitudini alimentari senza che ve ne accorgiate. Non ci credete? Leggete un po’…

1) Elimina dalla tua dispensa quei cibi che sai benissimo essere a rischio. Non fare finta di non capire… quella barretta di cioccolato che tieni sempre nel primo cassetto… e quella vasca di gelato alla vaniglia che non manca mai dal tuo freezer… o magari quella scatola di biscotti al burro così buoni da cui attingi nei momenti di depressione… via! Fuori dalla tua casa! E subito anche…

2) Bevi tanta acqua. Che l’acqua non sia mai abbastanza nella nostra alimentazione è un dato di fatto. Che poi faccia bene aiutandoci a smaltire le tossine e a tenere alto il metabolismo è un altro dato di fatto acquisito. Ma non dimentichiamoci la funzione meccanica esercitata dall’acqua nel nostro stomaco. Una sensazione di riempimento che il nostro stomaco comunicherà subito al cervello, informandolo di non avere poi così tanta fame… e il cervello ci cascherà come una pera cotta. O quasi…

3) Vai a fare la spesa al supermercato sempre a stomaco pieno. Dopo il pranzo o magari dopo uno spuntino. In questo modo limiterai le tentazioni e porterai a casa solo lo stretto necessario. Alla larga dal reparto gelati, dolci e affini.

4) Fai sempre la lista della spesa prima di uscire di casa. Tanto lo sai cosa ti fa ingrassare e va evitato. Prepara una lista di cibi gustosi ma non eccessivamente calorici, e rispettala. Non farti deviare nel percorso. Se nella lista il gelato o la birra non compaiono allora che motivo hai per passare in quei reparti?

5) Se possibile vai a fare la spesa a piedi. Oltre al movimento che fa sempre bene otterrai una naturale limitazione fisica a quello che puoi trasportare. Meno cose porterai in casa meno tentazioni… se possibile chiaramente.

6) Ritagliati il tempo per cucinare. Il junk food, i cibi precotti, quelli che si mettono in tavola nel giro di due minuti non sono sempre il massimo dal punto di vista alimentare. Se cucini tu saprai cosa mangi, e se avrai fatto la spesa con coscienza non avrai modo di assumere cibi ‘a rischio’. Quello che hai comprato è quello che finirà in pentola, a meno che tu non abbia un frigorifero che si riempie spontaneamente…

7) Affronta i problemi che a volte ti spingono a mangiare eccessivamente. Mai sentito parlare di fame nervosa? Non è facile, ma ogni volta che si presenta uno stimolo a mangiare al di fuori dell’orario dei pasti cerca di analizzare la situazione in cui si è verificato. E non aver paura di affrontarla. Non farà bene soltanto alla tua dieta, garantito.

8) Educa il tuo palato a cibi meno dolci, meno grassi, ma non per questo meno saporiti. È davvero solo una questione di abitudine. Dimezza le dosi di zucchero, di olio, di burro nelle tue ricette. Il gusto non ne risentirà ma l’apporto calorico sarà indubbiamente più contenuto. È solo una questione di abitudine…

9) Mangia poco ma più frequentemente. Evita le abbuffate una o due volte al giorno, ma suddividi i pasti in quattro o cinque al giorno. In questo modo manterrai lo stomaco costantemente impegnato e i morsi della fame si faranno sentire in maniera molto minore. A volte superata la crisi passeggera che ci spinge ad abbuffarci non capiamo perchè lo abbiamo fatto, ma intanto il danno è stato fatto…

10) Evita ozio e noia. Non vogliamo fare i moralisti, lunghi da noi, ma è un fatto che quando non si sa bene cosa fare (soprattutto durante i weekend) si va a guardare cosa è rimasto nella dispensa. Evitiamolo trovandoci degli hobby o degli interessi che tengano corpo e mente occupati soprattutto nei periodi più a rischio.

Tutto qui. Come vedete non si tratta di una dieta, ma di una serie di consigli che chiunque lo voglia potrà seguire senza quasi nemmeno accorgersene. E il risultato, quasi garantito, sarà quello di un’alimentazione più sana e meno calorica. Provatelo, male non farà sicuramente.

Se ti piace leggere ADVERSUS, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.