Lo stress e il sistema immunitario

Lo stress e il sistema immunitario
Lo stress e il sistema immunitario

Si dice spesso che lo stress, o un grande dolore, possono influire negativamente sullo stato di salute delle persone, e sul livello delle loro difese immunitarie. Lo si dice, e magari nella vita di tutti i giorni si pensa anche di trovare un riscontro a queste affermazioni. Ma davvero lo stress ci indebolisce, ed indebolisce il nostro sistema immunitario? Lo abbiamo chiesto direttamente ad uno dei massimi esperti, il Prof. Fernando Aiuti, Emerito Università Sapienza Roma, Docente di Immunologia, Allergologia Clinica e Malattie Infettive. Ecco cosa ci ha risposto.

Esiste una correlazione tra stress e livello delle difese immunitarie?

Ci sono numerosi lavori che documentano una maggiore incidenza e prevalenza di difetti immunitari e di basse difese immunologiche in animali sottoposti a stress.
Altri lavori documentano che lo stress ripetuto è in grado di causare sperimentalmente i difetti immunitari anche se non è possibile quantificare e correlare il grado di stress con i parametri immunologici noti.

Indirettamente lo stress può essere responsabile di una maggiore suscettibilità ad alcune infezioni virali endogene o alle loro recidive. Ad esempio le recidive di herpes simplex o zoster (Fuoco di Sant’Antonio) sono spesso correlate allo stress psichico e fisico, anche se la prima infezione non è correlata allo stress.

Esiste anche una correlazione tra stress-sistema endocrino -ormoni -citochine che può modificare la suscettibilità di alcune patologie neurologiche ed endocrine. Sono note alcune patologie quali l’emicrania che hanno una base psico-endocrina correlata alle modificazioni ormonali in corso del ciclo mestruale.

In quale modo lo stress influisce sul sistema immunitario?

Lo stress è causa di modificazioni neuro-endocrine. Tra i fattori più noti ricordo l’ormone che libera le corticotrofine, il principale regolatore dello stress. Questo ormone ha una componente infiammatoria che serve il sistema modulatore dello stress. Questo sistema ha una notevole influenza sul sistema della riproduzione, delle regolazioni degli ormoni, specie femminili, che modificano e controllano la psiche delle donne e quindi hanno grande influenza sul loro comportamento anche nelle varie fasi del ciclo e in molti disturbi affettivi.

Lo stress determina modificazione di alcune citochine pro ed antinfiammatorie e quindi partecipa indirettamente alla suscettibilità delle infezioni ed anche nel decorso di alcune malattie infettive,neoplastiche e autoimmuni ed allergiche. Questo avviene perchè le citochine regolano la produzione di anticorpi e delle cellule preposte alle difese (linfociti helper e soppressori e cellule regolatorie).

Ruolo dello stress ed insorgenza di tumori

Non ci sono documentazioni dirette sul ruolo dello stress nell’ insorgenza di tumori,ma se si intende lo stress non solo come evento stimolante attivo ma l’insieme delle modifiche dell’umore che può portare anche alla depressione allora questa può essere un fattore collegato alla insorgenza di umori.

Esistono esempi di malattie più strettamente collegate allo stress?

Altri esempi di patologie strettamente correlate allo stress in modo diretto e documentate sia dal punto di vista clinico che strumentale sono le malattie allergiche come l’orticaria e l’asma bronchiale allergica .

E’ noto da decenni che alcune crisi asmatiche sono scatenate dallo stress in persone che hanno una base genetica allergica. Il 50 % delle forme di orticaria idiopatica cronica sono causate da alterazioni psichiche che portano a modifiche dell’umore. Spesso nei periodi precedenti l’insorgenza di orticaria grave ci sono problemi di forte stress psichico come quello causato da morti in famiglia, separazioni di coppie, superlavoro o atri motivi di depressione o agitazione.

Un altro esempio eclatante di malattia immuno-mediata causata dallo stress è l’alopecia aerata e alcune malattie autoimmuni che insorgono dopo periodi di forte stress psichico.

Altre patologie come la fibromialgia, la connettivite indifferenziata, la sindrome della fatica cronica, alcune uveiti oculari e le infezioni erpetiche recidivanti sono correlate allo stress.

Cosa si può fare per contrastare gli effetti dello stress?

Ogni rimedio adottato è sempre meno importante e meno determinante rispetto ad una azione primaria e diretta a correggere l’alterazione psichica che ne è la causa.

In caso di malattie da deficit immunitario o di malattie autoimmuni ed allergiche o infettive si adotteranno le cure specifiche in gradi di agire sul sistema immunitario per correggere le modificazioni gravi e quindi ripristinare i parametri normali del sistema immunitario.

Grazie

Alessio Cristianini | ADVERSUS

Prof. Fernando Aiuti
Emerito Università Sapienza Roma
Docente di Immunologia, Allergologia Clinica e Malattie Infettive

Se ti piace leggere ADVERSUS, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.