L’orco in canonica

L'orco in canonica
L’orco in canonica

Una bambina di otto anni, Anna, graziosa, occhi verdi, genitori all’antica, si vede proporre da un prete di ventisei anni – in una cittadina italiana, dopo la prima comunione – un “percorso” di approfondimento religioso. La piccola accetta, comincia a frequentare la parrocchia; sarà l’inizio di cinque anni di violenze sessuali, dapprima subdole, poi sempre più pesanti, compiute in una stanzetta della canonica.


Se ti piace ADVERSUS iscriviti alla nostra newsletter per ricevere i nostri aggiornamenti via email. Fai click qui per iscriverti.

Ogni tentativo di fuga della bimba fallisce, anche per la complicità omertosa del parroco e della maestra di religione. Segue un periodo di rimozione, con gravi malesseri fisici e mentali. A vent’anni Anna inizia una terapia psicologica, assai faticosa, col recupero progressivo della memoria; poi la denuncia in questura, l’apertura di un’istruttoria, un lungo processo.

Due sentenze: nella prima Anna è sconfitta, in secondo grado sarà creduta, “vincerà”; il sacerdote viene condannato, così come la Chiesa locale. Dopo vari anni Anna, ormai adulta, si recherà a Venezia a trovare il suo professore di diritto, che l’aveva seguita fin dall’inizio. Accanto a lui – rivisitando tanti particolari lontani, cercando di capire cosa brucia ancora in lei – prende alcune importanti decisioni per il suo avvenire.

Paolo Cendon
L’orco in canonica
Una bambina esce dal buio del passato

pp. 306, 1° ed.
2016
Gli specchi / Gli specchi
978-88-317-2464-7

Paolo Cendon , veneziano, professore universitario a Pavia e a Trieste, giurista. Fra i suoi libri, Il prezzo della follia, Parole all’indice, Colpa vostra se mi uccido: il suicidio e la responsabilità, I malati terminali e i loro diritti. Ha redatto nel 1986 il progetto-base sull’Amministrazione di sostegno. Con la sua scuola ha messo a punto la figura del “Danno esistenziale”. Cura la rivista on-line personaedanno.it. Ha fondato nel 2015 il movimento “Fragilità, storie, diritti”. Dirige per i maggiori editori italiani vari tipi di collane scientifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.