La polizia militarizzata, Barcellona, proiettili di gomma e mazzate per tutti

La polizia militarizzata
La polizia militarizzata (Photo credit: Pixabay.com)

I recenti fatti di Barcellona di cui la polizia militarizzata ed il governo spagnolo dovrebbero vergognarsi, se solo fossero in grado di provare questo sentimento, mi fanno venire in mente considerazioni un po’ più ‘allargate’. Lasciamo ad altri analizzare nel dettaglio quello che è successo a Barcellona in occasione del referendum sull’indipendenza.

Le scene in cui poliziotti militarizzati vestiti come un ibrido tra Robocop e Batman, sparano proiettili di gomma, menando mazzate a destra e a sinistra, strappando fuori dai seggi elettorali chi voleva esprimere il proprio voto, sfondando le porte dei seggi come fanno i soldati americani in Iraq (mentre eravamo nel centro di Barcellona…) mi fanno pensare.

Mi fanno pensare che da qualche anno i governi occidentali stanno iniziando a mettere in campo le proprie ‘forze dell’ordine’ senza scrupoli, quei poliziotti che con la scusa di proteggerci da oscuri terroristi sono stati progressivamente militarizzati (non inizio neppure a tirare in ballo la situazione negli stati uniti perché sarebbe troppo facile ed evidente), tanto che a vederli ormai la differenza tra militari e poliziotti non è più chiara a nessuno. Jeep e camionette militari agli angoli delle strade, militari (o poliziotti?) in tenuta mimetica con armi da guerra agli incroci delle strade… per difendere chi? E da cosa? No, sul serio, me lo dite?

Quello che abbiamo visto succedere per le strade di Barcellona lo abbiamo già visto succedere in Italia, in Francia, negli stati uniti, in altri paesi ‘occidentali’, e quello che vediamo sono poliziotti militarizzati, violenti e disposti (a volte ben contenti) a massacrare di botte tutto quello che si muove, ragazze, anziani.

Le leggi sono state progressivamente modificate ‘per far fronte alla minaccia del terrorismo’, le libertà individuali sono state limitate e ridotte spesso con il consenso del popolo timoroso e spaventato dalla ‘minaccia del terrorismo’, i mezzi di persuasione di massa ufficiali hanno superato abbondantemente il limite della decenza, i militari e i loro colleghi ibridi Robocop/Batman sono parcheggiati agli angoli delle strade, e i governi occidentali non esitano ad usarli contro la propria popolazione quando ritengono necessario ricordare chi comanda e chi deve obbedire. Con le buone o con le cattive.

Negli stati uniti non accolgono nella polizia chi ha un quoziente intellettivo superiore ad una certa soglia. Ci sono sentenze di giudici americani che giustificano questa politica (perché chi ha un quoziente intellettivo decente tenderebbe a cambiare lavoro dopo un certo tempo mentre i meno dotati tenderebbero a conservare il posto di lavoro… certo) e non mi stupirei se questa fosse anche la linea tenuta da altri governi ‘democratici e occidentali’, magari senza dichiararlo troppo esplicitamente.

A guardare i filmati, le facce lombrosiane delle forze speciali messe in campo a Barcellona (parliamo degli spagnoli così da queste parti nessuno si sentirà ferito nei sentimenti) direi che siamo in linea.

La prossima volta che vi sentite protetti e sicuri perché le strade e le piazze sono in mano ai militari, pensateci.

ADVERSUS

Se ti piace leggere ADVERSUS, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.