Home | Uomini e salute | Chirurgia plastica | Ho il setto nasale deviato

Ho il setto nasale deviato

DI ADVERSUS



"Ho il setto nasale deviato", quante volte abbiamo sentito ripetere questa frase? E quante volte magari la abbiamo pronunciata noi? I disturbi legati al cosiddetto setto nasale deviato sono molti, a volte molto fastidiosi, in alcuni casi possono portare dei problemi anche abbastanza importanti. Per fortuna quello del setto nasale deviato è un problema che ha anche una soluzione. Chirurgica. Adesso non storcete il naso... ma continuate a leggere se volete saperne di più. Abbiamo intervistato il Prof. Desiderio Passali, Presidente della Società Internazionale di Otorinolaringoiatria, e gli abbiamo posto le domande che più spesso pongono - e si pongono - le persone che soffrono di questa patologia (o quelle che ci convivono). Ecco cosa ci ha spiegato.

Si dice spesso: ‘ho il setto nasale deviato’. Ma magari non è vero. Possiamo chiederle di spiegarci in cosa consiste dal punto di vista anatomico il setto nasale deviato, e in percentuale quante persone ne soffrono, in diversa misura?

La deviazione del setto nasale è una condizione anatomica estremamente frequente infatti, la struttura cartilaginea posta a divisione delle due fosse nasali è assolutamente rettilinea quasi esclusivamente nei pazienti che hanno subito una correzione chirurgica della stessa mentre piccole deviazioni possono essere riscontrate praticamente in tutti i soggetti esaminati; basti pensare che in una percentuale variabile dal 65 all’80% si riscontrano deviazioni del setto.

Più rare sono le deviazioni delle componente ossea, posteriore del setto stesso. In alcuni casi però tali deviazioni sono causa di ostruzione nasale più o meno fastidiosa per il paziente a seconda del grado di ostruzione.

I disturbi possono peggiorare con l’età?

Indubbiamente il protrarsi negli anni di una situazione patologica insieme al normale decadimento della funzionalità nasale dovuto all’età portano alla comparsa delle complicanze locali (rinosinusiti) e a distanza (bronchiti, broncopolmoniti).

Quando si rende necessario un intervento? A che punto lo specialista deve consigliare l’intervento chirurgico?

In ogni caso in cui divengano manifeste le suddette complicanze e quando i test di funzionalità nasale: Rinomanometria (studio funzionale della respirazione nasale con il calcolo delle resistenze in-espiratorie e totali per ciascuna narice e dei relativi flussi); Rinometria Acustica (studio delli volumi e delle aree trasverse per ciascuna narice); Tempo di trasporto Mucociliare (studio dell’attività muco ciliare, sistema di difesa, della mucosa nasale) risultano alterati.

In cosa consiste l’intervento? Quali le possibili complicazioni di questo intervento che è in effetti da tutti considerato un po’ ‘cruento’?

In realtà la “settoplastica funzionale” è un intervento molto poco cruento , infatti non necessita di tagli chirurgici evidenti, ma viene eseguita per via totalmente endonasale. Dopo aver scollato ed isolato la struttura del setto nasale dalla mucosa che la ricopre le porzioni cartilaginee e/o ossee deviate della stessa vengono asportate riposizionando poi la mucosa sulla porzione residua non devianta e suturata la piccola ferita interna al naso con punti riassorbibili. Spesso alla setto plastica vera e propria è spesso associata la decongestione dei turbinati inferiori (anche in questo caso è da preferire l’approccio sottomucoso che non crea lesioni alla mucosa nasale che è a tutti gli effetti l’organo del naso). I turbinati inferiori sono strutture della parete laterale del naso, di fronte al setto, che, insieme ai medi ed ai superiori, servono a svolgere le funzioni di ventilazione, umidificazione, difesa del naso. Spesso i turbinati ed in particolare quelli inferiori si ipertrofizzano e perdono la capacità di aumentare e diminuire di volume causando, a loro volta, un’ostruzione nasale dunque si rende necessaria una loro riduzione di volume ovvero una decongestione che disostruisce il naso.

Dopo l’intervento si rende necessario un tamponamento nasale per tre o quattro giorni atto a d evitare sanguinamenti e a mantenere in posizione la mucosa del setto in modo che aderisca nuovamente alle strutture osteocartilaginee.

Oltre al sanguinamento possibile complicanza dell’intervento è la perforazione del setto dovuta ad una asportazione eccessiva di sostanza o ad una lesione ampia della mucosa settale.

Si tratta di un intervento definitivo e risolutore oppure possono esserci delle recidive?

La setto plastica, se ben eseguita non è gravata da recidive in quanto il materiale asportato non si riforma quella che invece può recidivare è l’ipertrofia dei turbinati e necessario, per evitarla curare le cause che hanno portato i turbinati a perdere la loro funzionalità prima dell’intervento.

Si sente parlare dell’uso del laser per certi tipi di interventi al setto nasale. Sembrerebbe meno invasiva e meno dolorosa rispetto all’intervento chirurgico tradizionale. Si tratta di una tecnica efficace?

Il laser non ha alcuna applicazione negli interventi di setto plastica i quali, proprio per la metodica usata, non possono usufruire degli utilizzi del laser che di fatto altro non è che un semplice tagliente “a caldo” rispetto a bisturi che invece è definito a “freddo”. Alcuni autori hanno descritto l’utilizzo del laser per la decongestione dei turbinati inferiori, ma tale metodica è stata ormai quasi da tutti gli otoiatri abbandonata perche più ricca di complicanze, a carico della mucosa nasale, della decongestione sottomucosa oltre che a essere più costosa.

Grazie

Alessio Cristianini | ADVERSUS

Si ringrazia il Prof. Desiderio Passali
Presidente della Società Internazionale di Otorinolaringoiatria


Spalle larghe, forti e sexy con un unico esercizio? Si può
Chi non vorrebbe un bel paio di spalle, da sfoggiare in spiaggia sotto... [leggi]

Allenare i bicipiti
Infine, si passa agli esercizi con bilancieri e manubri che sono quelli più completi e che richiedono... [leggi]

Il core training per addominali ma non solo
Se frequentate una palestra avrete sicuramente notato che qualcuno... [leggi]

Esercizi per i pettorali
Come allenare i pettorali. I pettorali sono la dannazione di moltissimi frequentatori assidui e... [leggi]

Mangiare per aumentare la massa muscolare
Consigli per l'alimentazione. Come impostare l'alimentazione... [leggi]

Il sovrallenamento
Quando ci si allena troppo, o male, e non si consente all'organismo di recuperare adeguatamente... [leggi]

L'oroscopo di oggi
Oroscopo Ariete Oroscopo Gemelli Oroscopo Toro Oroscopo Cancro
Oroscopo Leone Oroscopo Vergine Oroscopo Bilancia Oroscopo Scorpione
Oroscopo Sagittario Oroscopo Capricorno Oroscopo Acquario Oroscopo Pesci
L'oroscopo del giorno su ADVERSUS

Scegli il tuo segno zodiacale, scopri subito quello che le stelle hanno in serbo per oggi! Fai click qui!... [Leggi]

L'oroscopo del mese | L'oroscopo dell'anno


Tagli di capelli uomo
Tagli di capelli autunno inverno 2014 2015

Le foto, le tendenze tagli di capelli uomo per l'autunno inverno 2014 2015 le trovi qui su ADVERSUS. Direttamente dai backstage delle sfilate moda uomo... [leggi]


Streetstyle uomo
Ed ecco come si vestono gli uomini alle sfilate di Parigi

Saranno famose per il loro stile, le parigine, o 'Parisienne' se preferite, ma anche i signori 'Parigini' non scherzano. Pare che abbiano capito tutto... [leggi]


ADVERSUS
Modella di copertina: Mariany A.
Per dimagrire è meglio la dieta o l'esercizio fisico?
12 look per far colpo e farsi notare, ma con stile
Foto tagli di capelli uomo autunno inverno 2014 2015
Il colore in inverno? Perchè no?
Giubbotti di pelle per la stagione fredda
Tagli capelli uomo 'estremi' in passerella da Lanvin
Modelli backstage alla sfilata Dirk Bikkembergs
Modelli backstage alla sfilata Versace
Modella di copertina: Anuska Van Hemel
Come si diventa modelli?
Leggi il tuo oroscopo del giorno

Tendenze capelli uomo
Capelli lunghi, barba, un po' di styling e... ma che ciuffo!

Ve la sentireste? Osereste? Potrebbe valere la pena provarci, sicuramente se avete una bella barba, piena... [leggi]


ADVERSUS. UOMINI ONLINE
Modella di copertina: Mariany A.

Come ho iniziato? Un fotografo mi ha fermata per strada, nella mia città, e mi ha chiesto di lavorare con lui. Si trattava di servizio di moda editoriale più copertina per un magazine francese... [leggi]

Gli uomini li notano (eccome) i difetti. Nelle donne

Se avete deciso, care signore, di non curare il vostro aspetto fisico, liberissime di lasciarvi andare, tanto lo state già... [leggi]