Sole e tumori della pelle. Diagnosi e terapia. Cosa si fa?

Sole e tumori della pelle. Diagnosi e terapia. Cosa si fa?
Sole e tumori della pelle. Diagnosi e terapia. Cosa si fa?

Abbiamo visto nelle interviste con gli specialisti in dermatologia quali possono essere i potenziali pericoli che una esposizione al sole troppo intensa può portare. Il pericolo più importante, lasciando da parte danni a livello estetico al confronto molto poco importanti, è chiaramente quello dei tumori della pelle. Come vendono diagnosticati, e cosa si fa una volta che è stata fatta la diagnosi? Lo abbiamo chiesto al Prof. Andrea Romani, Dermatologo Plastico a Montecatini Terme.

I tumori della pelle, chiamiamoli con il loro nome, possono essere affrontati con successo se individuati precocemente. Ci può spiegare come avviene la diagnosi, e quali i trattamenti e le prospettive per una persona a cui viene diagnosticato un tumore della pelle?

 I tumori della pelle non melanoma NMSC clinicamente possono presentarsi come placche rossastre, ulcerazioni o erosioni non tendenti alla guarigione, escrescenze di colore rosa, noduli o cicatrici.

Vengono suddivisi in due grandi categorie a seconda delle linee cellulari interessate:i carcinomi basocellulari e i carcinomi spinocellulari.

La diagnosi viene effettuata dal Dermatologo essenzialmente con l’esame clinico e l’osservazione dermatoscopica  in epiluminescenza. Altro esame fondamentale è la biopsia cutanea in genere escissione che conferma la diagnosi clinica e in genere è risolutiva con l’asportazione in toto della lesione.

In alternativa all’asportazione chirurgica che rimane quando possibile la terapia di elezione, può essere utilizzata nelle forme superficiali di BCC una terapia topica con imiquimod,prodotto che stimola la produzione di interferone,un mediatore che attacca la cellule cancerose e precancerose o la terapia fotodinamica, sopratutto nelle cheratosi attiniche diffuse.

Quali consigli darebbe ad una persona che si accinge a partire per le vacanze al mare, alle nostre o ad altre latitudini?

Protezione con filtri solari adeguati alla propria pelle e labbra,stendere una quantità di prodotto adeguata,integratori per combattere lo stress ossidativo e favorire la produzione  di melanina, idratazione quotidiana, alimentazione ricca di vitamine e sali minerali, niente profumi, occhiali da sole… e tanto buonumore che ci aiuterà a rendere piacevole  la nostra vacanza.

Ringraziamo il Prof. Andrea Romani
Dermatologo Plastico Montecatini Terme
ISPLAD Past President
Docente Dermatologia Plastica Università di Siena

Alessio Cristianini per ADVERSUS

Se ti piace leggere ADVERSUS, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.