Tendenza bellezza per lui e per lei: la pelle abbronzata e sana

abbronzatura-dsquared2-estate-2016-01
Dsquared2 estate 2016, make-up: Michele Magnani M.A.C., ph. Charlotte Mesman

Durante le sfilate uomo a Milano abbiamo visto un ritorno all’abbronzatura – come tutte le estati d’altronde – però in una versione più sana. Non parliamo dunque della prima bruciatura della stagione, ma di un’abbronzatura ‘costruita’ con intelligenza nel tempo. Questa tendenza influenza anche il modo di truccarsi. Perché anche quando andiamo a ricostruire con fard e bronzing powder un look solare il tutto deve simulare un’abbronzatura ‘lenta’ e sana.

Che ci sia un ritorno all’abbronzatura è subito chiaro quando entriamo nel backstage della sfilata di Dsquared2 per l’estate 2016. Michele Magnani, Global Senior Artist M.A.C, e il suo team si danno da fare per creare un look ultra-solare sui viso dei modelli. Anche se si tratta di una sfilata per l’uomo, qui possiamo imparare tante cose anche noi!

Per saperne di più abbiamo intervistato Michele Magnani che ci spiega il look e i dettagli tecnici del trucco: ‘Per questa sfilata Dsquared2 ha voluto un look da ‘nomade delle onde’. Parliamo di ragazzi che vivono all’aria aperta, che non sono i classici surfisti cool che siamo abituati a vedere, ma di persone più forti che amano veramente stare all’aria aperta e a contatto con la natura, magari dormono anche in spiaggia. Non sono dunque i classici sportivi.

Per ricreare un’abbronzatura intensa abbiamo usato la BB cream di M.A.C nella tonalità più scura (Deep Dark) per viso, collo e nuca. Sembra forse un po’ drammatico ma la texture è leggera e trasparente. Alla fine si ottiene una tonalità intensa ma naturale.

abbronzatura-dsquared2-estate-2016-06
Dsquared2 estate 2016, make-up: Michele Magnani M.A.C., ph. Charlotte Mesman
abbronzatura-dsquared2-estate-2016-05
Dsquared2 estate 2016, make-up: Michele Magnani M.A.C., ph. Charlotte Mesman

Certo, per questa sfilata abbiamo esagerato, abbiamo voluto accentuare al massimo l’abbronzatura (di solito si sceglie una tonalità vicina al colore della propria pelle). Siccome il sole tende ad appiattire i tratti del viso abbiamo creato dei punti luce con Cream Color Base (Pearl) sul viso, sugli zigomi, sul naso, sull’arco di cupido e sulla fronte. Poi abbiamo intensificato l’abbronzatura con Golden Bronze M.A.C, una cipria luminosa dorata, che è stata applicata sullo zigomo e sul ponte del naso, proprio per ricreare l’effetto scottato, bruciato dal sole.

Sulla parte esterna delle labbra abbiamo applicato un rossetto chiaro (April in Paris M.A.C) per simulare l’effetto della protezione labbra alta e un po’ bianca che usiamo in spiaggia. Per accentuare l’effetto dell’aria aperta abbiamo picchiettato un po’ dello stesso rossetto anche sulla parte alta del naso e nella parte centrale degli occhi, quasi come a creare l’effetto delle occhiaie.

abbronzatura-dsquared2-estate-2016-04
Dsquared2 estate 2016, make-up: Michele Magnani M.A.C., ph. Charlotte Mesman

‘E poi, all’ultimo momento, poco prima che i modelli uscissero in passerella, abbiamo messo un eye gloss su palpebre e ciglia per creare ‘occhi bagnati’, come se i ragazzi fossero appena usciti dal mare. Questo è il look della sfilata, divertente come sempre.’

IL TREND: UNA PELLE ABBRONZATA, CONSTRUITA NEL TEMPO E SANA

Qui abbiamo sicuramente una tendenza verso l’abbronzatura, che – come vedete – può essere simulata anche con il make-up‘, conclude Michele Magnani. ‘Per ricreare questo look sono molto adatte le BB cream, sia per uomini che per donne. Noi per questa sfilata abbiamo amplificato l’effetto abbronzatura, ma sicuramente c’è un ritorno all’abbronzatura (come tutte le estati) però in una versione più sana.

Ricreiamo delle abbronzature che sono, in linea di massima, ricostruite ma sempre con un look sano. Al bando dunque le terre abbronzanti di vecchia generazione, aranciate o brillantinate, o con degli effetti perlati all’interno. Per ricreare un look abbronzato optiamo per qualcosa di più opaco, di più color miele, dorato. Andiamo a ricostruire una abbronzatura creata con il tempo, dunque non quella della prima bruciatura della stagione. Dunque abbronzature sì, ma sane se reali. Lo stesso vale per l’abbronzatura artificiale. L’abbronzatura deve sempre avere lo stesso feeling: quello di una abbronzatura costruita nel tempo e assolutamente sana.

abbronzatura-dsquared2-estate-2016-02
Dsquared2 estate 2016, make-up: Michele Magnani M.A.C., ph. Charlotte Mesman
abbronzatura-dsquared2-estate-2016-03
Dsquared2 estate 2016, make-up: Michele Magnani M.A.C., ph. Charlotte Mesman

Se ti piace ADVERSUS iscriviti gratis alla nostra newsletter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.