Come fare quando non si può andare dal parrucchiere, e i capelli continuano a crescere? I consigli di Toni Pellegrino

Cosa fare quando il taglio inizia a non “tenere” più? Cercare di (farli) tagliare magari in casa o cercare di tenerli sotto controllo con dei prodotti o con uno styling adeguato? Con l’aiuto di un esperto come Toni Pellegrino, Hair Stylist, cerchiamo di dare una risposta alle vostre molte richieste di aiuto.

Come fare quando non si può andare dal parrucchiere, e i capelli continuano a crescere? I consigli di Toni Pellegrino
Come fare quando non si può andare dal parrucchiere, e i capelli continuano a crescere? I consigli di Toni Pellegrino

Cosa fare quando il taglio inizia a non “tenere” più? Cercare di (farli) tagliare magari in casa o cercare di tenerli sotto controllo con dei prodotti o con uno styling adeguato? Con l’aiuto di un esperto come Toni Pellegrino, Hair Stylist, cerchiamo di dare una risposta alle vostre molte richieste di aiuto.

Toni Pellegrino è un volto molto noto nel mondo della moda, ed è la persona più giusta a cui chiedere consiglio. L’ultima volta che lo abbiamo incontrato ed intervistato abbiamo parlato di tendenze capelli uomo, ed eravamo nel backstage della sfilata Ferragamo Uomo Autunno Inverno 2020 2021. Adesso ha gentilmente accettato di rispondere a queste domande più pratiche in tempi di ‘emergenza-quarantena’. Ecco i suoi consigli.

 Quali sono i tuoi consigli quando si pensa di avere bisogno di un taglio di capelli ma – come in questo periodo di quarantena – non ci si può rivolgere al parrucchiere di fiducia? E quanto si può fare con i prodotti giusti? Qualsiasi idea, suggerimento è assolutamente benvenuto…

La cosa importante in questo periodo è cercare di mantenere il taglio con piccoli accorgimenti, senza esagerare. Ci si può fare aiutare da qualcuno con cui si abita usando la macchinetta e facendosi riprendere il collo e il giro orecchie, onestamente non azzarderei di più.

Se si vive da soli si possono usare due specchi: uno grande alle spalle e uno piccolo davanti per potersi vedere anche da dietro e pulire leggermente le aree già indicate.

È consigliabile usare la macchinetta solo per chi ha i capelli super corti e si deve fare attenzione ad inserire le giuste misure aumentandole gradualmente partendo dal perimetro esterno e dalle orecchie e andando su (dalla misura più piccola a quella più grande, se si ha una macchinetta con le guide).

Tuttavia, al fine di evitare problemi e tagli improvvisati, il consiglio è quello di lasciare crescere i capelli in queste settimane. Al rientro in salone, sarà il parrucchiere a prendersi cura dei vostri capelli.

Del resto le tendenze moda per l’estate vanno in direzione di look maschili con lunghezze anni ’70 e ’90. Perché non approfittare di questo stop forzato per farli crescere un po’, superando quella fase intermedia che spesso è ci dà la sensazione di essere disordinati?

Per una buona gestione di un taglio non proprio perfetto i prodotti/attrezzi professionali sono essenziali.

Ricordiamoci sempre di asciugare i capelli a caduta naturale senza stare troppo a testa in giù o muoverli troppo, se no si corre il rischio di non domarli più, soprattutto se i capelli sono crespi.

Per quanto riguarda lo styling, i capelli crespi medi o medio-lunghi o lunghi hanno bisogno di balsamo, soprattutto se i tagli sono fuori forma, cioè iniziano ad avere dei volumi indesiderati.

Un piccolo consiglio: non risciacquare del tutto il balsamo perché mischiato al gel o alla cera fa da base allo styling, rendendo i capelli lavorabili e mantenendoli morbidi.

Per chi ha i capelli lisci, basta una cera matt, una cera morbida o del gel, ma senza esagerare nelle quantità.

Perfette e complete per detersione, idratazione, styling e barba (non trascuriamo nemmeno quella) sia la linea System Man di System Professional che la linea Seb Man di Sebastian.

Ringraziamo Toni Pellegrino, Hair Stylist, per l’intervista
https://tonipellegrino.it/
Fb: @ToniPellegrinoHairstylist
Instagram: @tonipellegrinoartandscience@tonipellegrino

ADVERSUS

TOP ARTICOLI SU ADVERSUS