Mario Ermito

Foto di Mario Ermito

Nome: Mario Ermito
Viene da: Brindisi
Nato il: 2 ottobre 1991
Professione: Modello
Particolarità: Bellissimo

Uno dei più interessanti modelli della 'nuova generazione' tra i molti che affollano backstage e passerelle in questi giorni di sfilate a Milano è sicuramente l'italianissimo Mario Ermito.

Due occhi che non si dimenticano, un fisico incredibile, e soprattutto una carica, un'energia ed una parlantina che lo porteranno sicuramente dove vuole lui. E cioè nel mondo del cinema. Ma andiamo con ordine.

Da dove vieni, quanti anni hai?
Mi chiamo Mario Ermito, sono di Brindisi, ho 19 anni, lavoro con la Fashion, l'agenzia qui a Milano, da circa 6 mesi.

Mario Ermito del GF12

Backstage alla sfilata Dirk Bikkembergs
PREV NEXT
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Foto di Mario Ermito
Mario Ermito Mario Ermito backstage alla sfilata Dirk Bikkembergs (Foto Mauro Pilotto)

Queste sono le prime silate che fai?
Ho fatto la campagna di Dirk Bikkembergs che è uscita a gennaio, Vogue, ho fatto la sfilata di Benetton, Guess, che dirti di più... ho fatto Diesel. Ho già fatto molti lavori. Prima di fare il modello ho seguito tutto un altro percorso, in televisione. Sono stato a Canale 5, Rai 1, perché ho partecipato al concorso 'Mister + Bello d'Italia', avevo 17 anni quando ho partecipato. Il concorso era a settembre e io compii i 18 anni a ottobre. Poi mi hanno portato a Milano perché mi dicevano: a Milano tu fai il botto. Ho pensato: mah, speriamo. E poi ho iniziato un corso di dizione. Adesso devo riuscire a prendere l'onda. Ma per me essere a Milano è già tantissimo, perché sono di Brindisi, vivo qui da 6 mesi. (L'intervista continua sotto le foto)

Quale è il tuo obiettivo professionale?
Il mio sogno è di diventare attore, un domani. Ecco perché seguo un corso di dizione. Devo abituarmi a parlare. Ma anche il lavoro di modello mi piace. Ho 19 anni, sono giovane, perché non fare tutte le cose insieme alla fine.?

Cosa ti piace di più, nel lavoro di modello, le sfilate o le foto?
Le foto, non so per quale motivo, ma mi piacciono di più. La sfilata mi piace perché mi sento sicuro in passerella, quando sono in passerella penso, ci sono solo io, la gente guarda me, devo dare il massimo, ma quando sono davanti alla macchina fotografica cerco sempre di catturare l'attenzione del fotografo, magari con sguardi... quando sono a casa mi esercito davanti allo specchio. Io prima non mi vedevo mai, invece adesso... viene spontaneo, con il fatto delle telecamere, prima ero molto impacciato, poi le riprese televisive mi hanno aiutato molto a abituarmi alle telecamere.

Cosa fai per tenerti in forma?
Vado in palestra, gioco a calcio, così Dirk Bikkembergs mi ha chiamato, giocavo nel Brindisi in una squadra che adesso è nella serie C.

A livello professionale?
Sì, ho lasciato per un brutto infortunio alla caviglia e poi anche poi per le cose che sono successe.

Quanto sei alto?
1.86 m

Peso?
83 kg

Stai attento a quello che mangi?
Io che vengo dalla Puglia, da Brindisi, io mangio una cucina... ma poi giocando a calcio, sapendo quello che devo e non devo mangiare, sono un tipo molto equilibrato, non fumo, non bevo, solo in certe occasioni, un drink ci sta in discoteca, ma uno massimo, non sono uno che si ubriaca perché non fa parte della mia personalità.

Ci sono tante persone che dicono: che te frega andare in palestra, sei fissato. Anche io ho dei momenti in cui sgarro un po' di più, ci sta... una volta la settimana la pizza con gli amici me la mangio!!!! Dici che faccio male!? Ma durante la settimana mangio 'pulito'.

Parliamo di donne... ex-calciatore e aspirante attore. Sono le due categorie che le donne amano di più? Dove si 'becca' di più: come calciatore o come modello?
Io beccavo anche quando facevo niente! (Risate!)

Alessio Cristianini per ADVERSUS

LINKS SPONSORIZZATI