Perdere la ragazza subito dopo aver abbandonato il look hipster?

Originariamente due ragazzi normali, un po’ sfigatini se vogliamo, ma determinati a dare una svolta alla propria vita anche passando attraverso un radicale cambio di look

Perdere la ragazza subito dopo aver abbandonato il look hipster?
Perdere la ragazza subito dopo aver abbandonato il look hipster?

Conosco personalmente due ragazzi che hanno sono appena stati lasciati dalla ragazza. Lasciati, così, senza una motivazione apparente. Ad accomunarli un unico elemento, che è forse la spiegazione alla domanda che ancora gira per la testa di entrambi. Tutti e due avevano abbracciato con (forse eccessivo) entusiasmo il ‘trend hipster‘. E fin qui, ci siamo.

Originariamente due ragazzi normali, un po’ sfigatini se vogliamo, ma determinati a dare una svolta alla propria vita anche passando attraverso un radicale cambio di look. Uno lavora presso una importante agenzia pubblicitaria ad Amsterdam, l’altro fa il parrucchiere a Milano.

La metamorfosi

E allora via gli occhiali per uno dei due, lenti a contatto a vai. Occhiali a montatura retrò per l’altro, che secondo me non ha nemmeno problemi di vista (valli a capire, gli uomini…)

E poi la barba chiaramente. Prima sempre più lunga senza badare allo styling. Idem per i capelli. E intanto, mentre la barba si allungava hanno iniziato a fare la loro comparsa i primi tatuaggi. Uno, tre, cinque… poi tutto il braccio… sul collo… tatuaggi tanto per fare, senza un significato preciso, basta che ‘facciano hipster’. E la barba intanto iniziava a prendere forma, i capelli avevano ormai un bel ciuffo impomatato all’indietro, e i lati tagliati, millimetrici.

Un orecchino al lobo dell’orecchio per uno, collane e braccialettini in cuoio per l’altro. La camicia rigorosamente a quadri da boscaiolo.

E così, a sei mesi di distanza dall’inizio della metamorfosi, ecco nati due hipster perfettamente adeguati ai dettami della moda che ha dominato il look di molti ragazzi (e molti uomini) negli ultimi tre-quattro anni. Due hipster di look più che di fatto, ma poco importa.

Quello che importa è che adesso invece di prendersi invariabilmente un due di picche con le ragazze, entrambi avevano un discreto successo con le esponenti del gentil sesso. Timidi all’inizio, sempre più convinti a mano a mano che i due di picche si trasformavano in tanti ‘sì, va bene, rivediamoci‘.

Anche le ragazze però – pensavo io – …ma non riescono a vedere un po’ oltre due tatuaggi ed una barba? Prima gli stessi ragazzi non li guardavano nemmeno, e adesso ci escono senza problemi? (valle a capire, le donne…).

Insomma, un cambio radicale di look, l’adesione incondizionata al lato estetico della filosofia hipster, uguali a tantissimi altri sì, ma adesso finalmente ‘fighi’ come non erano mai stati e non avevano ormai più osato sperare. Grazie a chi ha inventato il look hipster!

E infatti nel giro di un paio di mesi – sembrano due storie quasi parallele – entrambi erano finalmente felicemente accoppiati. Che bello finalmente potevano dire ‘la mia ragazza‘.

L’inizio della fine…

…ma quando tutto sembrava andare per il verso giusto, quando non avrebbero cambiato nemmeno una virgola della propria esistenza… l’impensabile. Il look hipster passa di moda!

Che fare? Fare finta di niente. Anche se per la strada, e sui media che li avevano tanto ispirati, il look hipster diventava sempre meno deciso, sempre più annacquato. Fare finta di niente, quello che funziona non si cambia, era la nuova parola d’ordine.

Sì, fate in fretta voi a dire che non si cambia. Ma se adesso la moda è un’altra, che faccio? Continuo imperterrito a costo di sembrare l’ultimo sfigato che non vuole mollare il look che tanto successo gli ha dato?

Ma sì, dai. La ragazza la avevano trovata, cosa potrebbe andare male, in fin dei conti si tratta di un minuto, via la barba, e via il ciuffo impomatato. I tatuaggi quelli no, quelli rimarranno vita natural durante ma va bene così. Anche i calciatori hanno i tatuaggi, giusto?

E così, in primavera, entrambi hanno deciso di darci letteralmente un taglio. Viso pulito, capelli corti, normali.

Tempo un mese entrambi (entrambi) avevano perso la ragazza. Motivazione addotta dalle signorine in questione? Nessuna. Un generico ‘non so, non capisco nemmeno io, non è più come all’inizio…‘ E certo che non è più come all’inizio, adesso a fianco avevano uno diverso da quello di cui si erano (forse) innamorate…

E adesso i due ex hipster sono tornati alla situazione di partenza. Single, viso pulito e paffutello con una leggera tendenza ad arrossire in pubblico, con un solo grande, indelebile ricordo tatuato su braccia e collo – il ricordo di un’avventura, un travestimento che come ogni bel gioco è durato poco.

E da domani si torna al lavoro, a guardare le ragazze sul tram. In attesa della prossima occasione.

ADVERSUS

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi ADVERSUS ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

 
TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE