Consigli di stile uomo. Black tie, cravatta nera. Smoking hot!

 
Black tie, cravatta nera. Smoking hot!
Black tie, cravatta nera. Smoking hot!

Ragazzi, niente è più sexy di un uomo in smoking. A un patto però, bisogna conoscere le regole e saperlo portare.  Uno smoking non va MAI portato di giorno (e con questo avrete subito capito anche perché lo smoking non va mai indossato con gli occhiali da sole). Uno smoking non sopporta la luce del sole. È un ‘abito da sera’ in tutti i sensi. L’unica situazione nella quale potete ‘sgarrare’ – o meglio: DOVETE sgarrare – è nel caso in cui doveste ricevere un invito con la dicitura ‘black tie’ per una cerimonia che si svolge di giorno. In tal caso, anche se è contro l’etichetta, lo si indossa di giorno. Sarebbe scortese ignorare il dress code scelto dall’ospite.

‘Black tie’ significa inesorabilmente: indossare lo smoking. Un invito con le parole ‘black tie’, ‘cravatta nera’ o ‘cravate noire’ dunque deve farvi saltare su immediatamente e portarvi al volo nel vostro guardaroba (magari con in mente un ‘Accidenti, spero di entrarci ancora!’) per tirare fuori lo smoking. Se sfortunatamente non vi sta più (o se non ne avete mai posseduto uno) vi restano due, o meglio tre, possibilità: 1. acquistarne uno, 2. noleggiarne uno oppure 3. non andare alla cerimonia.

BLACK TIE. NIENTE PANICO!

Vi spaventano le parole ‘black tie’ oppure non avete mai indossato uno smoking? Niente panico. Perché le regole di questo dress code sono così chiare e ben definite che non potete sbagliare.

Lo smoking consiste di sei pezzi obbligatori:

La giacca da smoking: è nera, di solito un monopetto con unico bottone, ma può essere anche un doppiopetto. I revers (possono essere anche a scialle) sono ricoperti di seta.

I pantaloni da smoking: sono neri senza risvolto con una banda di raso nera sulle cuciture esterne delle gambe.

La camicia: è bianca (anzì deve essere bianca optical), è liscia oppure con plastron plissettato. Le maniche hanno doppi polsi, i bottoni sono invisibili.

La fusciacca o il panciotto: entrambi devono nascondere la vita dei pantaloni. A voi la scelta. In generale il panciotto (anche chiamato ‘gilet’) è più formale della fusciacca.

Il farfallino: è in seta o in raso nero e va annodato a mano. Non indossate quelli ‘pre-annodati’! È considerato molto ‘cheap’.

Le scarpe: Oxford nere e lucidate. Sono obbligatorie le calze nere.

Lo smoking deve essere nero inchiostro (o al massimo blu midnight) e deve essere impeccabile (controllatelo bene se lo prendete in affitto). Gli accessori non sono necessari, anzi, meglio non indossarli per evitare qualsiasi errore. Perché ogni errore equivale, se si tratta dello smoking, ad una enorme caduta di stile.

Così sarebbe, specie una volta, molto scortese indossare un orologio con lo smoking. Era considerato una mancanza di rispetto verso l’ospite (perché badare al tempo durante una cerimonia o festa?). L’unico orologio adatto sarebbe quello da taschino. Oggi le regole su questo punto si sono un po’ allentate e si possono indossare anche i cosiddetto ‘orologi da smoking’: orologi da polso classici con cinturino nero e una cassa metallica.

OPTIONAL BLACK. ECCO L’OCCASIONE PER ESSERE CREATIVI!

La tentazione di variare sul tema ‘smoking’ può essere grande ma nel caso di ‘black tie’ sarebbe davvero sbagliato, scortese e senza rispetto. Le cose cambiano però se sul vostro invito appaiono le parole ‘optional black tie’. Qui potete divertirvi!

Optional black tie. Cosa vuol dire?

Quando ricevete un invito con la dicitura ‘black tie’ non potete non indossare lo smoking. Ma quando la dicitura è ‘black tie optional’ c’è da divertirsi. Ecco alcune proposte dalle passerelle.

OPTIONAL BLACK. ECCO L’OCCASIONE PER ESSERE CREATIVI!

La tentazione di variare sul tema ‘smoking’ può essere grande ma nel caso di ‘black tie’ sarebbe davvero sbagliato, scortese e senza rispetto. Le cose cambiano però se sul vostro invito appaiono le parole ‘optional black tie’. Qui potete divertirvi!

Certo, se volete andare sul sicuro indossate lo smoking (come si deve), ma se avete gusto potete anche differenziarvi dagli altri con outfit sempre formali ma un po’ meno rigidi. Potete prendere spunto dagli stilisti di moda che si divertono spesso e volentieri a reinterpretare il ‘black tie’. Ecco alcune proposte dalle passerelle.

Optional black tie - Canali
Optional black tie – Canali
Optional black tie - Ermanno Scervino
Optional black tie – Ermanno Scervino
Optional black tie - Corneliani
Optional black tie – Corneliani

 

 
 
NOVITÀ SU ADVERSUS