Alimentazione, integratori e allenamento

alimentazione-fitness-800

Alimentazione, integratori e allenamento. L’alimentazione è molto importante per chi si allena, la dieta non è solo dimagrante, ma serve anche a fornire all’organismo energie e ‘mattoni’ per (ri)costruire i muscoli dopo gli allenamenti. Abbiamo intervistato Altin Picari, Personal trainer e preparatore atletico diplomato ISEF e gli abbiamo chiesto tutto quello che abbiamo potuto (ma proprio tutto!) su alimentazione, integratori e allenamento in palestra. Ecco cosa ci ha detto Altin

Quali i tuoi consigli per l’alimentazione di chi si allena in palestra e vuole fornire al proprio organismo i nutrienti più adatti? Quali cibi, quali integratori?

 Dobbiamo sempre tenere sempre a mente che l’organismo è una macchina perfetta. Riceve ed elabora le informazioni adattandosi. Questi scambi di trasmissione avvengono tramite ormoni neurotrasmettitori. Noi riceviamo questo feedback, e possiamo anche rispondere. Come? Tramite il cibo e l’allenamento. Conoscendo questi meccanismi possiamo modificare, fino ad un certo punto e per quanto richiede il nostro organismo, il nostro corpo.

Come impostare allora una dieta che sia bilanciata e utile ad ottenere risultati quando ci si allena?

Io consiglio quello che l’uomo e i suoi progenitori hanno sempre mangiato, già prima della nascita dell’agricoltura. La base è un’alimentazione composta da proteine, frutta, verdura, tutti i tipi di semi. Carne, pesce, uova dovranno essere presenti più o meno in tutti i nostri pasti. Proteine animali principalmente.

Il numero dei pasti nell’arco della giornata dovrà essere di circa cinque pasti, uno ogni tre ore. Chi si allena con intensità potrà anche andare a 6 o 7 pasti, ma parliamo di chi si allena seriamente. Ne parleremo più avanti.

E per quanto riguarda vitamine, proteine e integratori?

Le vitamine principali che si dovranno assumere sono la vitamina A, la vitamina C, la vitamina E, il complesso delle vitamine B e tutti i sali minerali. Come integratori consiglio le proteine e gli aminoacidi BCAA (Branched Chain Amino Acids), e la Glutamina che aiuta a recuperare. Antiossidanti come zinco, rame, ferro per favorire la produzione del GH. Il cromo per superare la resistenza all’insulina. Utilizzarli tutti in contemporanea è però inutile, oltre che costoso. Vanno utilizzati a cicli di 15-30 giorni, sospendendo e poi riprendendo. Alternandoli.

Allenamento e dimagrimento. E per chi invece vuole anche dimagrire? Come conciliare allenamenti ed alimentazione?

Il consiglio principale è di nutrirsi. Il dimagrimento è un processo di adattamento, che ha a che fare con educazione alimentare e scelta degli alimenti. Mai saltare i pasti, anzi, assumere sempre almeno 5 pasti al giorno. È la qualità delle calorie che conta. Se associamo un regime alimentare come questo a 3 o 4 allenamenti settimanali avremo i migliori risultati.

Non è solo la quantità del cibo che conta, ma la qualità. Con l’educazione alimentare riusciamo a nutrirci bene e a dimagrire, anche senza allenamento. Ma se siamo capaci di trovare il tempo per allenarci, allora consiglio un allenamento con i pesi per aumentare la massa muscolare e invertire il rapporto massa grassa massa magra, allora siamo sulla strada giusta.

Saltare i pasti quindi non serve?

Saltare i pasti fa l’effetto opposto. Come abbiamo detto prima, il nostro organismo è una macchina perfetta. In questi casi se saltiamo i pasti rallenta il metabolismo, come misura di difesa da parte del nostro organismo.

Alessio Cristianini per ADVERSUS

Ringraziamo Altin Picari
Personal trainer e preparatore atletico
Diplomato ISEF
Master in Management di attività e strutture sportive
altin.picari@hotmail.it

Se ti piace leggere ADVERSUS, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.