Quanto conta il booker per il successo di una modella?

Quanto conta il booker per il successo di una modella?
Quanto conta il booker per il successo di una modella?

Quando una modella viene presa da un’agenzia, che si tratti di una modella già affermata o di una total beginner, avrà a che fare con il book, o la booker. Il booker è quella persona che gestisce la carriera di una modella, la consiglia, la manda ai casting, le passa i lavori, la propone, la aiuta nei momenti di difficoltà sul lavoro.

Quanto è importante il booker, e come capire se si è finite in buone mani? Giorgio Riviera – Booker presso Major Model Management a Milano – risponde a queste domande. Ecco cosa ci ha detto Giorgio.

La figura del booker è fondamentale. Dipende molto da quanto crede in una modella, da quanto la spinge. È fondamentale. Se io chiamo Armani, e dico, ho una modella giusta, la propongo. C’è modo e modo, se è solo una modella carina, con cui ilo booker non ha un grande rapporto, in cui non crede tanto… sì, chiama, chiede di vedere la modella, ma non dice altro. Se ci crede, allora la spinge, la propone in maniera completamente diversa. Il booker è fondamentale.

Certo, se la ragazza è valida, bella, i lavori li può prendere anche senza essere spinta ma il booker fa senza dubbio la differenza.

Quando un booker cambia agenzia le modelle lo seguono?

Capita, le modelle, i clienti, se un booker lavora in maniera seria, viene seguito. Io ad esempio sono sempre disponibile, è una scelta, e poi i clienti ti seguono, vogliono parlare con chi lavora bene, in maniera seria, è reperibile.

Se poi un cliente si trova meglio con un collega rispetto a te, la colpa non è del tuo collega ma tua che non lavori bene.

Cosa intendi per ‘non lavorare bene’ come booker?

Ci sono booker che non seguono le richieste del cliente. Ti faccio un esempio. Chiama un cliente, e stabilisce un budget con il booker. Il booker manda le modelle e quando il cliente chiama per confermarne una, il booker cambia il prezzo “va bene, però lei costa…” e il cliente “Ma come… ti avevo comunicato il budget, mi mandi le modelle, e adesso cambi il prezzo?” Capita, capita molto spesso, e questo vuol dire non essere un buon booker. La prossima volta il cliente vorrà lavorare con un altro book, di solito uno con cui ha già lavorato, bene, in passato.

Quindi per la modella non solo è fondamentale un buon rapporto con il booker, ma con un booker che lavora bene ed è stimato dai clienti…

Esattamente.

Ringraziamo Giorgio Riviera, booker presso Major Model Management a Milano http://www.majormodels.it/

Alessio Cristianini e Charlotte Mesman

Se ti piace leggere ADVERSUS, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.