Il fitness e la dieta per rimettersi in forma (prima delle vacanze)

È il periodo dell’anno in cui ci si rende conto di essersi lasciati andare, dal punto di vista fisico intendo. Arriva il caldo, si indossano indumenti più leggeri e meno coprenti…

Il fitness e la dieta per rimettersi in forma (prima delle vacanze)
Il fitness e la dieta per rimettersi in forma (prima delle vacanze)

È il periodo dell’anno in cui ci si rende conto di essersi lasciati andare, dal punto di vista fisico intendo. Arriva il caldo, si indossano indumenti più leggeri e meno coprenti, e ci si rende conto di non essere in forma, anzi di essere proprio fuori forma. Per non parlare delle imminenti vacanze al mare, dove probabilmente continueremo a chiederci perché non abbiamo fatto qualcosa prima. Che ne so, un po’ di dieta, o di esercizio fisico… o magari tutte e due le cose…

Eppure per rimettersi in forma non ci vuole poi molto. Certo, il tempo stringe e forse anche quest’anno le maniglie dell’amore dovremo portarcele dietro anche in vacanza, e non nella valigia. Ma qualcosa si può sempre rimediare, qualche chilo last minute lo si può pur sempre perdere, un po’ di tono muscolare lo si può ancora guadagnare. E poi, finite le vacanze, magari potremo iniziare seriamente un programma di allenamento e di alimentazione che ci permetterà il prossimo anno di presentarci più che a posto all’appuntamento con la spiaggia.

Ma intanto, cosa possiamo provare a fare? Ecco le risposte degli addetti ai lavori alle vostre domande più frequenti.

Quanto conta l’età? Quali le differenze nell’approccio al fitness tra un ragazzo (diciamo di 20 anni) ed un uomo (diciamo di 45 anni)?
Se abbiamo a che fare con un ragazzo giovane, ovviamente la risposta del suo fisico sarà migliore, per una serie di motivi, anche ormonali, rispetto a quella di un uomo di 40-45 anni. La produzione ormonale tende a calare con l’età, e questo può essere un fattore limitante sia per il dimagrimento sia per lo sviluppo delle masse muscolari.

Siamo ancora in tempo per fare qualcosa al nostro fisico prima delle vacanze?
Va benissimo avere un approccio al fitness anche per un risultato abbastanza veloce, anche adesso in questo periodo, ma non ci si devono aspettare miracoli. Il nostro corpo ha bisogno di adattamenti, questi avvengono con il tempo.

Quindi il consiglio è di lavorare a tappe intermedie. Non dire “Voglio diventare Arnold Schwarzenegger in tre mesi” ma fare dei piccoli passi…
Esatto, anche perché l’obiettivo e sempre modificabile, e ogni persona è diversa. C’è chi ci mette più tempo e magari non avrà mai risultati a certi livelli, ma in ogni caso si può solo migliorare.

Quindi la tendenza è quella di variare il più possibile, cercare di stimolare il corpo, ma anche la mente, tenendo alta la motivazione e l’interesse in chi si allena?
È importante impostare un metodo di lavoro, curando l’alimentazione. Uno deve abituarsi ad un nuovo stile di vita. Le persone seguono una tendenza completamente sbagliata, non ci si muove, si usano le scale mobili invece di fare le scale… ci sono persone che per fare un piano e andare in palestra prendono l’ascensore!

Quanto ci vuole per poter vedere i primi, veri, risultati di un lavoro in palestra e sulla dieta?
Diciamo che solitamente ci vogliono circa 6 settimane

Quindi adesso che siamo proprio a ridosso delle vacanze, forse possiamo impostare un lavoro in palestra, e sull’alimentazione, vedere qualche primo risultato, ma quello che è importante sarà riprendere dopo le vacanze, e non lasciar perdere il nuovo stile di vita?
Certo. Infatti potrebbe essere un incentivo per intraprendere un percorso che può portare ad uno stile di vita migliore. Sappiamo che l’attività fisica ci fa star bene anche mentalmente. Perché si cambia, anche in poche settimane, e ci si rende conto di come l’attività fisica ti possa cambiare il corpo. Un uomo di 45 che mi dice che non ha mai fatto niente, ma che ormai è così e che non può cambiare, ha torto. Intanto deve cambiare modo di pensare. Poi con un’anamnesi sportiva, ci si dà un obiettivo raggiungibile, si guarda l’alimentazione (e si scopre che si fanno molti errori alimentari). Ma poi mangiare bene dà anche soddisfazione.

Però una dieta è anche difficile da seguire, giorno dopo giorno…
Dipende dallo stile di vita. E poi un giorno alla settimana si può prendere ‘libero’ e mangiare un po’ di più, a patto che sia una giorno alla settimana. Sei stato bravo, ti dai un premio, e un giorno la settimana non pensi alla dieta.

ADVERSUS

 

Leggi Margherita.net, il magazine per le donne online. Fai click qui

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi ADVERSUS ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

LINKS SPONSORIZZATI
TOP ARTICOLI SU ADVERSUS

La Nuova MINI Countryman

Il modello più grande e versatile della famiglia di modelli MINI regala nuovi stimoli al piacere di guida e fascino individuale nello stile distintivo del marchio premium britannico. Design preciso…

La nuova BMW X2 xDrive25e

SAC compatto che combina sportività con efficienza e un’autonomia elettrica fino a 57 chilometri * – nuove caratteristiche di design ed equipaggiamento anche per le varianti di modello con motore a combustione della BMW X2.