La forfora, cause e rimedi

La forfora è conseguenza di vari fattori, il più importante è probabilmente la degradazione del sebo da parte di un fungo, la malassezia, che è presente anche sul cuoio capelluto normale.

La forfora, cause e rimedi
La forfora, cause e rimedi

La forfora, uno di quei problemi di cui faremmo volentieri a meno. Antiestetica a dir poco, difficile da trattare, si fa notare sempre e comunque (soprattutto sugli abiti scuri!) e ci mette addosso un’etichetta anche quando (quasi mai) non la meritiamo. Forfora. Cosa è, da cosa dipende, e soprattutto, cosa possiamo fare per liberarci da questo problema? Per saperne di più abbiamo intervistato la Prof.ssa Antonella Tosti, Professore ordinario di Dermatologia Università di Bologna. Ecco le sue risposte alle nostre, e vostre, domande sul problema della forfora.

Cosa è la forfora? Ogni volta che notiamo dei puntini bianchi sulle spalle si tratta di forfora (come sostengono molti) oppure ci possono essere varie ‘patologie’ che hanno le medesime manifestazioni (i puntini bianchi sul maglione) stesso sintomo e che magari vanno trattate in maniera differenziata?
La forfora è un segno della dermatite seborroica, una malattia infiammatoria che colpisce spesso il cuoio capelluto e talvolta altre regioni cutanee. Vi sono però altre malattie cutanee, quali ad esempio la psoriasi, che causano una desquamazione del cuoio capelluto simile alla forfora. Quando la desquamazione è grave è sempre bene consultare il dermatologo per una diagnosi

Cosa causa la forfora? Perché alcune persone ne soffrono più di altre, o magari in certi periodi ne soffriamo mentre in altri no?
La forfora è conseguenza di vari fattori, il più importante è probabilmente la degradazione del sebo da parte di un fungo, la malassezia, che è presente anche sul cuoio capelluto normale ma è più numeroso a livello del cuoio capelluto affetto dalla malattia. La forfora è aggravata dallo stress, da una dieta inappropriata (ricca di grassi, alcoolici), ed è più frequenti nei soggetti con deficit immunologici o malattie neurologiche.

Cosa fare per rimediare al problema della forfora?
E’ necessario lavare giornalmente i capelli utilizzando shampoo che contengono principi attivi antifungini che uccidono la Malassezia.

Cosa NON fare? E cioè, quali sono le cose che magari si fanno e che invece vanno proprio evitate perché o non servono a nulla o magari addirittura peggiorano la situazione?
E’ importante lavare i capelli spesso, evitare gel e schiume per capelli che possono aggravare il problema.

Grazie

Alessio Cristianini | ADVERSUS

Si ringrazia la Prof.ssa Antonella Tosti
Professore ordinario di Dermatologia
Università di Bologna
http://www.antonellatosti.it

 

Leggi Margherita.net, il magazine per le donne online. Fai click qui

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi ADVERSUS ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

LINKS SPONSORIZZATI
TOP ARTICOLI SU ADVERSUS