Il lavoro di modella. Come funziona, quali i requisiti, come iniziare, come evitare fregature

Fare la modella. Le famose misure. Che piaccia o meno, questo è un lavoro che richiede (con le dovute eccezioni) il rispetto di determinati canoni e caratteristiche fisiche ed estetiche…

Il lavoro di modella. Come funziona, quali i requisiti, come iniziare, come evitare fregature
Il lavoro di modella. Come funziona, quali i requisiti, come iniziare, come evitare fregature

In questa intervista ad Alessandro Piano @alex_scouting, scouter di modelle che ormai da due decenni si occupa di scoprire e gestire le top model del futuro, parliamo di come si inizia a fare la modella. Alessandro Piano ci spiega quali sono i requisiti fisici, quali sono le situazioni da evitare, e come capire se si ha a che fare con un’agenzia seria. E ci conferma che una agenzia seria non chiederà mai all’aspirante modella di pagare per un book o per un corso di portamento.

Età, misure e una personalità forte sono sicuramente dei requisiti molto importanti per una modella, così come il fatto di iniziare subito con il piede giusto, e cioè con un’agenzia seria che può indirizzare e formare la modella preparandola per quella che è sicuramente una delle professioni più ambite, ma anche difficili.

Ci può raccontare in breve la sua storia, come è diventato scout di modelle e come funziona il suo lavoro nella pratica quotidiana? Nel 2000 ho vissuto in California per 3 anni. Frequentavo una modella che diventò poi mia moglie. Facevo dello scouting da freelance e rientrato in Italia con mia moglie, una estate al mare, venni avvicinato da un booker di una nota ed allora famosa agenzia Milanese, Beatrice Models.  E da lì nacquero le serie collaborazioni con le agenzie, che mi portarono a viaggiare in tutto il mondo per casting, contest e scouting.

Le famose misure. Che piaccia o meno, questo è un lavoro che richiede (con le dovute eccezioni) il rispetto di determinati canoni e caratteristiche fisiche ed estetiche. Queste cambiano con le mode, con i periodi storici. Cosa va oggi, dal punto di vista delle caratteristiche fisiche? Che tipo di modella è più richiesto dal mercato fashion? La modella fashion: Età compresa tra i 16 e i 20 anni. Magra, molto alta; 177 fino a 180 circa. Viso affusolato, proporzioni perfette, gambe dritte lunghe e molto proporzionate con tutto il resto del corpo. Le misure: Busto circa 80/83, Vita 60, Fianco da 86 a 90 cm Scarpa, non oltre 41. NO tatuaggi!

Cosa distingue secondo lei una bella ragazza (con tutte le misure giuste) da una modella che lavora? Carattere e personalità contano? Quali sono le caratteristiche non fisiche che lei cerca nelle modelle? Certamente il carattere e la personalità giocano ruoli molto determinanti in una modella con il giusto aspetto, forma fisica e misure.

E gli uomini? Quello che ci ha detto per le modelle vale anche per i modelli, oppure per loro il discorso è diverso? Vale anche per gli uomini.

La domanda ricorrente che riceviamo più spesso in assoluto: ho le misure giuste, l’età giusta, ma non so da dove iniziare, chi contattare, come muovermi. Cosa si deve fare, come si inizia? Il consiglio alle neo modelle, soprattutto le minorenni, è quello di informarsi molto bene prima di contattare qualcuno. Specialmente dai social. I profili Instagram posso dire molto sull’aspetto professionale di uno scouter/agente, booker e agenzia di moda. Ricordarsi sempre che nel mondo fashion, le agenzie serie NON chiedono mai soldi.

 Il suo personale consiglio ad una giovane ragazza, o ragazzo, che magari non vive a Milano ma pensa di poterci provare. Come si evitano le ‘fregature’ che anche in questo campo sono piuttosto frequenti? Purtroppo si, le fregature sono sempre dietro l’angolo. Uno scouter professionale con chiederà mai soldi, ne foto di nudo. E se la modella è minorenne, prima di chiedere materiale in bikini, chiederà una autorizzazione scritta da parte dei genitori. Diffidate da chi vuole incontrarvi da sole.  Personalmente pretendo sempre che i genitori siano presenti ai primi incontri, se la ragazza è minorenne. Se la modella vive lontano da Milano, è normale che si richiedano polaroid e bikini video rigorosamente spedite via mail. Una mail professionale solitamente non finisce mai con Gmail, Hotmail.

Lo scouter/agente serio e professionale, richiede un incontro, solo dopo aver valutato attentamente il materiale della modella o futura modella. Se il professionista vede del potenziale nella ragazza/o, allora verrà richiesto un incontro informale per conoscenza, dove si forniranno tutte le informazioni necessarie per comprendere tutti gli steps, per diventare una modella professionista.  Se la modella vive all’estero, solitamente si organizzano delle skype video conference, per potere vedere in video la ragazza ed effettuare un vero e proprio casting online.

ADVERSUS

Ringraziamo Alessandro Piano – Head of Scouting
ICAN Model Management
Instagram @alex_scouting

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi ADVERSUS ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

LINK SPONSORIZZATI
TOP ARTICOLI SU ADVERSUS

Send this to a friend